FANDOM


LA NEBBIA E' VIVA!

–Cittadino di Maratona

Nebbia nera morfeo mondo

La nebbia nera di Morfeo è un'oscura foschia generata dal Dio dei Sogni in persona: Morfeo.

Principale presenza fisica del Dio sulla terra, la nebbia è anche il ricettacolo dal quale nascono le diverse, mostruose creature che vanno a comporre l'esercito del figlio di Nyx: i Servi di Morfeo, le Gorgoni Oscure e le Bestie del Dio dei sogni.

Serie di God of War Modifica

Tempio elio cratere

Kratos arriva sulle scogliere di Maratona, dove osserva il cratere formato dallo schianto del Carro del Sole sulla terra, e il rilascio da parte della terribile nebbia nera, da parte del Dio dei Sogni Morfeo.

La scomparsa di Elio e del Sole  Modifica

Quando il Dio del Sole, Elio , venne rapito dai cieli da Atlante e Persefone; il sole e la sua luce scomparvero dalla volta celeste. La scomparsa della luce fece piombare il mondo mortale e divino nell'oscurità, risvegliando così Morfeo, il Dio dei Sogni.

Nelle tenebre, Morfeo, Dio dei Sogni, si risvegliò in mondo dove lui, e solo lui, deteneva il potere. La terra fu lentamente sopraffatta da una nebbia nera, che inghiottiva qualsiasi cosa toccasse.

–Gaia

Maratona nebbia

La città di Maratona, in parte distrutta a seguito della caduta del Tempio di Elio, viene invasa dalla nebbia nera di Morfeo. Solo gli incendi vengono risparmiati dall'esercito del Dio dei Sogni.

Trovandosi in un mondo completamente privo della forza di Elio (e le cui uniche sorgenti di luce erano ridotte ai pochi fuochi rimasti e dalle ormai deboli fiamme generate dallo schianto del Carro del Sole), il Dio dei Sogni capì che quella era l'occasione per colpire, e riuscire a conquistare il potere assoluto su tutto il mondo mortale e divino.

Per riuscire nel suo intento, il figlio di Nyx generò una terribile ed oscura nebbia senziente, che cominciò ad inghiottire e sopraffare qualsiasi cosa e qualsiasi essere vivente che incontrasse lungo il proprio cammino. Per riuscire, poi, ad eliminare le poche persone che sfuggivano alla sua morsa e al sonno che essa portava; la nebbia cominciò a generare l'esercito di mostri del Dio dei Sogni.

L'arrivo di Kratos e la sconfitta Modifica

Servi morfeo

I servi del Dio dei Sogni uccidono senza tregua tutti i mortali che sono riusciti a sfuggire alla morsa della nera foschia.

VIA DALLA NEBBIA!

–Cittadino di Maratona.

Attirato dallo schianto del Carro del Sole sulla terra; Kratos giunse nella città di Maratona (luogo dove l'attacco del figlio di Nyx era iniziato). Nel suo tentativo di raggiungere l'imponente tempio di Elio, il Fantasma di Sparta dovette più volte affrontare l'oscuro e terribile esercito di Morfeo (oltre ad osservare inerme come questo strappava la vita alle poche persone che erano sopravvissute allo schianto del Carro ed alla incessante marcia della nebbia nera). Con il passare del tempo, e quindi con l'aumentare dell'assenza di Elio dai cieli, Morfeo divenne sempre più potente e con esso cresceva anche la forza della sua terribile nebbia e dello spietato esercito da essa generato. La foschia divenne forte abbastanza da riuscire ad invadere il Carro stesso del Dio del Sole (che ancora bruciava, in parte, del fuoco primordiale dell'astro).

Tempio elio nebbia morfeo

La continua mancanza del Sole dal cielo, rafforza sempre più Morfeo, permettendo così alla sua nebbia di penetrare all'intero dello stesso Carro del Sole di Elio.

Dopo essere riuscito a risvegliare i Destrieri del Fuoco dal loro riposo, lo spartano venne condotto dalle creature di luce nel regno degli Inferi (luogo dove Atlante e Persefone tenevano prigioniero il Dio del Sole). Durante il viaggio, Kratos rischiò di finire anch'egli vittima della tremenda nebbia; per raggiungere il regno del Dio Ade, infatti, i Destrieri dovettero passare per la grande voragine creata da Atlante (usata per fuggire dall'Oltretomba e strappare Elio dal suo carro), che era stata invasa dalla terribile foschia di Morfeo.

Sconfitta Persefone, ed imprigionato di nuovo Atlante (che ora si trovava costretto a sorreggere il peso del mondo intero, inseguito al danneggiamento del Pilastro del Mondo), Kratos riuscì a riportare Elio e il suo Carro del Sole nei cieli. Questa azione decretò il ritorno della luce del Sole sul mondo intero, risvegliando coloro che erano stati addormentati da Morfeo e dalla sua creazione; obbligando poi il figlio di Nyx di ritornare nelle ombre, portando con se la sua terribile nebbia.

Curiosità Modifica

  • La nebbia sembra avere anche la facoltà di riportare alla luce dei ricordi, e ti utilizzare proprio quest'ultimi per far addormentare le sue sfortunate vittime (come si può vedere nel caso di Kratos).
    Nebbia morfeo fuoco maratona

    Il fuoco, l'unica cosa che riesca a dissipare ed a tenere a distanza l'oscura foschia del Dio dei Sogni.

  • L'unico punto debole evidente della terribile foschia generata da Morfeo è il fuoco, sia questo di origine naturale o divina (come il Fuoco Primordiale).